Il cazzo e tropo attraente per questa mora tettona che dopo una lunga astinenza, seduce il giovane idraulico. La troia la eccita, stuzzicandosi i capezzoli eccitati e prendendo in bocca il cazzo notevole, lo succhia e sega con dedizione. Mettendosi direttamente sul pavimento, la bagascia s’impala di figa, cavalcando come una dannata e dopo una scopata alla pecorina, prende in bocca la sborra cremosa.

Categoria: Tettone